IFS Broker: Approfondimento

IFS Broker: Approfondimento

Gli standard privati del mondo agroalimentare si stanno sempre più diffondendo in Italia, sia per la richiesta sempre più frequente di committenti non solo appartenenti alla GDO, che per la valore aggiunto che danno alla filiera fino al consumatore.IFS_Broker

Se gli standard BRC ed IFS FOOD rimangono i più noti e quelli con più ampia applicazione, si stanno facendo strada standard privati applicabili a parti di filiera parziali. Questo è il caso dell’IFS BROKER, arrivato alla versione 2 del 1 Aprile 2014, che si applica alla commercializzazione di prodotti alimentari, prodotti per la casa e cura della persona, materiali di imballaggio. E’ uno degli standard sotto il marchio IFS (International Featured Standard), appartenente al compound franco-tedesco-italiano e richiesto dalla GDO e dai committenti di questi paesi.

 

Le aziende che possono applicare lo standard non sono le industrie alimentati produttrici, bensì servizi di intermediazione, agenzie di commercializzazione o importatori che generalmente non prendono possesso fisico dei prodotti; nel caso in cui queste aziende avessero propri locali logistici IFS propone lo standard IFS Logistics.

The Four Food Groups

L’IFS Broker nasce dalla necessità di monitoraggio dei fornitori, che tipicamente viene effettuato con audit da parte delle aziende clienti. Ma il moltiplicarsi dei requisiti legali, la conseguente maggiore responsabilità dei distributori, la globalizzazione dell’offerta, hanno reso impraticabile l’effettuazione dei audit. Per questo è nato lo standard per la “ fase BROKER”.

 

La parte 2 dello standard, dedicata ai requisiti, è strutturato in modo del tutto simile al più noto IFS Food.

Si inizia con i requisiti relativi alla Responsabilità della Direzione: Politica per la Qualità e Sicurezza Alimentare, Struttura aziendale, Riesame della Direzione.

Si continua con i requisiti del Sistema di Gestione della qualità e della sicurezza del prodotto: Gestione del rischio/HACCP, Requisiti documenti e registrazioni.

Poi è la volta di Gestione delle risorse e Pianificazione, includendo la parte commerciale, le specifiche di prodotto, lo sviluppo dei prodotti, gli approvvigionamenti, il confezionamento, la logistica.

Si arriva al Monitoraggio: audit interni, analisi dei prodotti, gestione dei reclami, incidenti, ritiri, richiami dei prodotti, gestione delle NC, ed AC.

Si conclude con la Food Defense.

 

In definitiva IFS Broker:

 assicura la conformità del servizio di intermediazione, camminando sulle stesse orme dell’IFS Food

 stabilisce uno standard comune dotato di un sistema di valutazione uniforme

 garantisce la comparabilità e la trasparenza lungo l’intera catena di fornitura

 riduce i costi e i tempi sia per i fornitori che per i Distributori

Con l’introduzione dell’IFS Broker si evidenzia un concetto di filiera sotto controllo e presidio in tutte le sue fasi, aspetto di primaria importanza perché al consumatore finale arriva un prodotto sicuro e di qualità.

IFS Broker è un’ulteriore opportunità per le aziende di allargare i propri orizzonti, proporsi sui mercati in modo trasparente e riconoscibile, essere attore e fautore della propria attività e non subire gli andamenti capricciosi del mercato.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...