Nuovi mercati la Certificazione Halal

La Certificazione Halal

Le esportazioni agroalimentari italiane nei paesi medio orientali sono in un trend positivo continuo per motivazioni Certificazione Halaleconomiche, aperture dei mercati, grossi gruppi di investitori misti , e  per motivazioni date dalla qualità e   quantità die prodotti, in quanto alcune famiglie di prodotti sono totalmente assenti nelle zone su scritte, ma grazie ad expo e  fiere sempre più presenti han sensibilizzato la popolazione aiutando l’apertura di importanti mercati. Il prodotto alimentare finito maggiormente importato è la pasta, mentre nel settore ortofrutticolo è particolarmente alta la fornitura italiana di kiwi. Per quanto riguarda i prodotti di derivazione animale, i prodotti italiani maggiormente importati sono formaggi, latticini e frutta secca. C’è un importante mercato in espansione derivato dalla cosmesi e dal settore tessile.

GLI ASPETTI RELIGIOSI

Tra ciò che è lecito (HALAL) e ciò che non lo è (HARAM), si trova un’ampia fetta di prodotti dubbi. Questo perché il corano NON contiene una lista di sostanze lecite, ma solo una lista di quelle proibite. In una società tecnologica come la nostra diventa difficile capire se un prodotto contiene o no sostanze proibite. In caso di dubbio l’orientamento generale del consumatore islamico è la totale e astensione dal consumo di prodotti “incerti”. TUTTO QUESTO SI TRADUCE IN MANCATE VENDITE! Da studi di settore è emerso che i consumatori HALAL sono circa 2 miliardi. Si intuisce, quindi l’importanza di una certificazione che assicura la liceità di ogni ingrediente

HALAL

Ḥalāl (حلال, ḥalāl, halaal) è una parola araba che significa «lecito». Nel contesto del Mondo occidentale si riferisceCertificazione Halal soprattutto al cibo preparato in modo conforme ai precetti della legge islamica. In arabo, la parola intende tutto ciò che è permesso secondo l’Islam. Il concetto attiene dunque al comportamento, al modo di parlare, all’abbigliamento, alla condotta, e alle norme in materia di alimentazione.

HARAM

La parola Ḥarām (in arabo: حرام‎), o più semplicemente haram, significa in arabo “proibito”. Viene utilizzato nell’Islam ed è impiegato per riferirsi a qualsiasi cosa, situazione o comportamento vietato dalla fede islamica. Alcuni esempi di ciò che  nell’alimentare è proibito:

  • La carne di animali morti (già morti prima della macellazione);
  • Sangue (il che significa che si diffonde e ciò che rimane nella carne);
  • Carne di maiale ;
  • Le carni di animali macellati senza invocare Dio;
  • Sostanza Alcooliche in genere;

Tali principi possono essere applicati ai più svariati settori (alimentare, cosmetico, tessile, finanziari) e, in generale,Certificazione Halalsono un pre-requisito per esportare i prodotti in paesi islamici

Halal è una filosofia di vita; aiuta il consumatore musulmano a vivere serenamente, rispettando le regole della propria religione e le leggi del proprio Dio .

Ecco la necessità di avere delle disponibilità aggiuntive:

  • Cibo Halal;
  • Cosmetici e farmaci halal;
  • Tessili Halal;
IL MERCATO
  • In Europa la popolazione islamica raggiunge sin media la quota del 5,8%;
  • In Italia la popolazione islamica si attesta su un valore attuale, secondo le stime ufficiali, intorno al 3%;
  • In Italia c’è sempre più maggiore attenzione al fenomeno Halal, la quota della popolazione islamica è in netta crescita anche nelle generazioni successive (2° e 3° generazione)
  • La Grande Distribuzione Italiana ha cominciato ad investire in questo „nuovo“ Mercato. Vedi Coop Italia;
  • In ogni città italiana è sempre più frequente l‘apertura di negozi di generi alimentari che abbiano a disposizione prodotti halal ;
  • Il consumatore islamico considera un valore aggiunto la certificazione halal che gli consente di consumare prodotti altrimenti non leciti (es.: dolci, tortellini, cosmetici, farmaci, ecc.)
  • I mercati Medio Orientali crescono della media del 19% annuo , senza tali certificazioni diventa impossibile accedere a tali realtà;
  • La GDO Internazionale richiede sempre con più frequenza questa tipologia di certificazione affiancata a gli standard internazionali BRC IFS Global Gap ed alle norme UNI Iso 22000 Iso 22005 nell, ambito alimentare, per le continue richieste dei mercati.
SIMPLY HALAL

Il mercato dei viaggi halal sta diventando sempre più un segmento chiave per l’industria turistica .

Questo segmento di viaggiatori ha speso USD 126 miliardi nel 2011, una cifra che è destinata a crescere a 200 miliardi di dollari entro il 2020.

Per il settore turistico, questo significa prendere in considerazione le esigenze dei viaggiatori musulmani in via diCertificazione Halal sviluppo, i servizi e le strutture loro dedicate .

Per i consumatori musulmani attenti al rispetto shariatico si tratta di essere in grado di fare delle scelte guidate nella pianificazione dei loro viaggi.

  • Una prayer room o comunque la possibilità di avere informazioni sul luogo di preghiera più vicino all’Organizzazione;
  • Servizi igienici e possibilità di eseguire abluzioni per la preghiera;
  • Punti informativi dove è possibile avere indicazioni per l’utilizzo delle suddette facilities;
  • Punti ristoro con prodotti Halal;
  • Spa con prodotti Halal;
  • Reparto di farmacia dedicata Halal.
OFFERTA

Sistemi & Consulenze grazie alla propria esperienza nel settore delle implementazioni di sistema ed alla conoscenza dei mercati internazionali ti affiancherà nell’implementazione di questo schema , si un vero sistema non solo la classica visita di un Mullah , ma un’integrazione con norme internazionali e con i protocolli richiesti dagli specifici stati, e  ti assisterà per tutte le altre norme oltre che seguirti nelle obbligatorietà  documentali e  formative.

Sistemi & Consulenze Servizi per la Qualità Aziendale

Web: www.sitemieconsulenze.it

Mail: info@sistemieconsulenze.it

Tel: +39 0564 078366

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...